Acquista L'esploratore del Duce su Amazon
26
Nov

Soldi, soldi e ancora soldi: firmato, Peppino e Giulia Tucci

Shigatse e GyantseNell’estate del 1939, durante la settima spedizione in Tibet, Tucci scrisse una lettera a Gentile da Shigatse, non datata, mentre i muli della carovana stavano arrivando. La parte centrale del viaggio era ormai compiuta ed erano sulla via del ritorno. Sarebbero poi ripartiti per Gyantse ma Tucci aveva un assoluto bisogno di soldi. Anche se fosse riuscito ad arrivarci non sarebbe stato comunque in grado di raggiungere l’India per poi tornare in Italia, perché i fondi stavano terminando.

Sua moglie Giulia, una donna eccezionale, per rafforzare le parole del marito aggiunse una mezza pagina di righe scritte fitte. Non era stata bene, il clima, gli strapazzi e la dieta non proprio mediterranea l’avevano molto debilitata ma, per fortuna, Peppino le usava tutti i riguardi possibili, fermandosi più a lungo.

Essendo io un peso pecuniario non indifferente sento il dovere di raccomandarmi a Lei Eccellenza perché ci ottenga la somma richiesta. Abbiamo tanto poco che temo non ci basterà nemmeno per vivere fino a settembre!.. D’altra parte Peppino scendendo in India potrebbe fare ancora molto nella linea del lavoro già iniziato approfittando dell’affettuoso entusiasmo che [Lei] è riuscito a destare. Ma per far questo ci vogliono dei mezzi!

Su Amazon e in libreria

Leggi il piano dell’opera, acquista i due volumi su Amazon.

L’autore

Enrica Garzilli Enrica Garzilli è specialista dell’Asia moderna e dell’Oriente, si è laureata in sanscrito alla Scuola Orientale di Roma con i più amati allievi di Giuseppe Tucci, ha continuato gli studi sull'Asia moderna a Delhi e ad Harvard, e lavorato in università prestigiose in Italia e all’estero. Collabora regolarmente con quotidiani, periodici, televisioni e radio. Leggi la biografia completa.

Asiatica Association

Per informazioni sul libro o ordini, contattare Asiatica Association.

Le immagini
Ricerca
© Copyright 2012 Enrica Garzilli. Tutti i diritti riservati.