Acquista L'esploratore del Duce su Amazon
26
Set

Giuseppe Tucci in Youth Withouth Youth - Un'altra giovinezza di F. Ford Coppola

https://youtu.be/1JCDg1-gny4

tucci garzilli tibetNell’ormai lontano 2007, ben prima che pubblicassi L’esploratore del Duce quindi, ho visto il film Youth Withotuh Youth, in italiano Un’altra giovinezza, diretto da F. Ford Coppola.

Il film mi ha dato e mi dà ancora una fortissima emozione. E’ una rielaborazione del romanzo rumeno di Mircea Eliade Un’altra giovinezza. Il protagonista principale è Dominique Matei (e in effetti la traduzione inglese e l’introduzione del romanzo è stata scritta da Matei Calinescu) ed è un’esaltazione delle discipline orientali. La cosa incredibile è che la ragazza di Dominique, dopo aver subito uno shock, parla in sanscrito. Chi è stato chiamato per capirla? Giuseppe Tucci, amico, anche nella realtà, di Mircea Eliade.

Tucci in Youth Withouth Youth – Un’altra giovinezza è stato definito come la maggiore autorità europea di sanscrito e di filosofia buddhista, che è vero. E’ stato anche presentato anche come il presidente dell’IsMEO, ora chiuso, che invece al tempo del film, metà-fine anni Trenta, era prospero e attivissimo. Infatti ne era presidente il fondatore, Giovanni Gentile, fino alla sua uccisione, nell’aprile del 1944, da parte di un gruppo partigiano. Tucci ne era il vicepresidente esecutivo fino alla sua epurazione e al commissariamento dell’istituto, nel 1944. Infatti l’IsMEO e Roma erano stati eletti dal Duce a “guida ideae e spirituale dell’Italia e del mondo”. Io infatti chiamo l’esploratore, studioso e politico Tucci L’Indiana Jones di Mussolini.

Mi ha davvero emozionato vedere nel film il mio maestro straordinariamente simile a quello in carne e ossa, stesso stile ed eleganza, solo più alto, e stessa enorme cultura. L’assistente di Tucci nel film è un mio ex professore ed ex assistente di Corrado Pensa, allievo di Tucci e professore di Religioni e Filosofie dell’India e dell’Estremo Oriente dopo di lui (anche se da molti anni è un noto maestro vipassana).

A essere del tutto onesti il film non è bellissimo, è troppo frammentario. Ma penso che sia importante che un regista e produttore del calibro di F. Ford Coppola si interessi al sanscrito, al cinese e agli studi orientali e abbia dato a Giuseppe Tucci il ruolo che gli spetta. E a Mircea Eliade, ovviamente.

Per questo motivo e per la fascinazione forte per le discipline orientali, che traspare da ogni sequenza, il film è senz’altro da vedere. Non c’è niente di così misterioso e così esotico a studiare discipline orientali, solo lunghe ore di studio, molta fatica e molta tecnica. Ma dopo tanti anni di lavoro vedi che grazie a quello studio si sono aperti mondi nuovi, lontanissimi e straordinariamente ricchi, che neanche credevi di avere nel cuore.

Su Amazon e in libreria

Leggi il piano dell’opera, acquista i due volumi su Amazon.

L’autore

Enrica Garzilli Enrica Garzilli è specialista dell’Asia moderna e dell’Oriente, si è laureata in sanscrito alla Scuola Orientale di Roma con i più amati allievi di Giuseppe Tucci, ha continuato gli studi sull'Asia moderna a Delhi e ad Harvard, e lavorato in università prestigiose in Italia e all’estero. Collabora regolarmente con quotidiani, periodici, televisioni e radio. Leggi la biografia completa.

Asiatica Association

Per informazioni sul libro o ordini, contattare Asiatica Association.

Ricerca
© Copyright 2012 Enrica Garzilli. Tutti i diritti riservati.